AFFIDAMENTO INCARICHI E STAZIONE UNICA APPALTANTE

Pubblico il comunicato dell'Associazione politico culturale "CAIAZZO CITTA' VIVA" che affronta due temi sensibili e comuni nelle Amministrazioni dell'Alto Casertano: l'affidamento di incarichi professionali e l' informazione ai cittadini attraverso gli organi di informazione tradizionali e la rete. Senza voler esprimere giudizi nel merito Italia dei Valori pone due quesiti su cui invita ad una pacata e democratica riflessione: a) per qual motivo nessun comune dell'Alto Casertano, ad eccezione di Pietravairano, ha aderito alla Stazione Unica Appaltante provinciale? Bisogna forse prima attendere che le nostre comunità assurgano agli onori della cronaca per l'intervento della Magistratura per far si che i nostri Amministratori aderiscano e consentano che trasparenza e sana competizione diventino criteri sostanziali nell'attribuzione delle opere pubbliche? Prevenire non è meglio di curare? E, vista anche la povertà nelle nostre zone di imprese che hanno le dimensioni e le potenzialità economiche e organizzative per affrontare opere di una certa importanza, tanto è vero che gli appalti più importanti vengono quasi sempre assegnati alle stesse dite, spesso provenienti dall'Agro Aversano, non sarebbe un vantaggio per i cittadini se la l'attribuzione degli stessi avvenisse su bandi pubblicati dalla Stazione Unica Appaltante sotto la responsabilità del Prefetto? 2) E' possibile fare politica dalle nostre parti, nel senso nobile di impegno civico teso a migliorare la qualità di vita dei nostri concittadini, senza doversi appellare alla Magistratura, senza screditarsi a vicenda o senza temere attacchi personali e professionali?

Emilio Iannotta

Anche se il video del comizio del Gruppo "Caiazzo Città Viva" lascia pochi spazi alla libera interpretazione, tuttavia a seguito dei soliti articoli apparsi sui blog che hanno, come sempre fatto il "doppio riporto", dando così un senso assolutamente non veritiero di quanto sostenuto dai consiglieri di minoranza, appare opportuno, senza che ciò costituisca in alcun modo rettifica o smentita di quanto affermato, fare alcune precisazioni onde stroncare sul nascere inutili e sterili polemiche. Nel corso del comizio, tra le tante altre cose, è stato affermato che il comune di Caiazzo aveva dato un incarico all'ing. Angelo Di Costanzo. Detta affermazione non ha inteso minimamente essere un attacco all'ing. Di Costanzo estraneo alle vicende di cui ci si è occupati ed il cui incarico (determina UTC n. 137 del 10/6/2008) è peraltro legittimo dal punto di vista formale, ma ha voluto porre all'attenzione dei cittadini di Caiazzo una questione molto sentita dagli stessi. Ed invero la pubblica denunzia ha posto l'accento sul fatto che la stragrande maggioranza degli incarichi pubblici conferiti ai tecnici (e non solo), vengono affidati a professionisti non caiatini, pur annoverando tra i nostri concittadini, tecnici (e non solo) di primissimo livello che in questo paese hanno deciso di abitare, vivere, far crescere i propri figli ed investire i propri risparmi.L'aver citato l'ing. Di Costanzo è voluto essere solo un esempio fra tanti del modus operandi dei nostri amministratori. Mai e poi mai è stato affermato "scambio di incarichi tra i sindaci di Alvignano e Caiazzo", così come artatamente e maliziosamente intitolato dal blog Caiazzorinasce ma semplicemente di scambio di "corresponsione di amorosi sensi". L'estrapolare da un ampio contesto alcune frasi, il cui senso avrebbe potuto dar adito a facili allusioni, è stato un gioco di bassissima lega che appartiene a chi dell'equivoco ne fa un mestiere !!!.

COMINUCATO STAMPA

GRUPPO CAIAZZO CITTA’ VIVA


CAIAZZO

Articoli correlati per categorie



Comments

8 Responses to "AFFIDAMENTO INCARICHI E STAZIONE UNICA APPALTANTE"

Anonimo ha detto... 29 ottobre 2009 12:37

Consigliere IANNOTTA, mi trova perfettamente d'accordo su quanto dice della Stazione Unica Appaltante. Ma poi... perché non vigila su quanto fa la SUA maggioranza nel SUO comune?
E, per quanto riguarda gli incarici, è vero che Fabio FATONE neolaureato ingegnere e FIGLIO di cotanto padre ne ha avuti ben 3 dalla sua amministrazione mentre altri tecnici che da tempo si fanno valere nel contesto cittadino restano "a bocca asciutta"?
Se per noi non ce spazio fatecelo capire CHIARAMENTE e ci aggregheremo alla lunga fila di giovani talenti che SCAPPANO da Piedimonte. Così al prossimo incarico ci saranno solo quelli a voi vicini e non potrete nemmeno essere tacciati di favoritismi!!!
Abbiate COERENZA e DECENZA!

Anonimo ha detto... 29 ottobre 2009 16:38

Siamo arrivati alla censura dei commenti!!!
Bell'esempio di democrazia.
Con un po' di potere siete tutti dei piccoli Berlusconi!

skiatto ha detto... 29 ottobre 2009 21:28

Scusi, sig. Anonimo, di quale censura parla?
In questo blog non c'è alcun tipo di censura. Se poi per censura intende un semplice "filtro" per i commenti, che nel nostro caso serve solo per evitare che i commentatori possano deliberatamente utilizzare questo spazio per insultare, è un altro discorso.
Quindi tutti i commenti vengono pubblicati.

Anonimo ha detto... 30 ottobre 2009 00:04

Pensavo di Censura si trattasse.. dato che un commento postato alle 12.37 dopo 4 ore ancora non appariva.
In Italia siamo abituati male!! A questo punto sono doverose le scuse ai gestori del blog e, potendo, il ritiro del secondo commento.
Resta valida la richiesta di chiarimenti al dott. IANNOTTA riguardo il perché Piedimonte non aderisce alla S.U.A. e SE (e sottolineo SE) è vero che neolaureati "figli di..." hanno avuto più di un incarico da parte del comune mentre altre persone che dimostrano giorno dopo giorno le loro competenze continuano ad essere UMILIATE dall'attuale amministratore.
PS: anche senza S.U.A. un po' di controllo in più per gli appalti non farebbe male!! Controllate le gare degli ultimi 20 mesi!!
PPS: cari gestori del Blog facciamo una scommessa?!? Scommettiamo che questo bando (http://www.comune.piedimonte-matese.ce.it/index.asp?codpag=TC4Z797M) lo vince il fratello dell'assessore?
Ai posteri l'ardua sentenza!

Anonimo ballbreacker ha detto... 30 ottobre 2009 18:43

Cari gestori del blog... perché non iniziamo ad incalzare l'amministrazione comunale sul "famoso" (O FAMIGERATO) piano regolatore di Piedimonte??? Quello che doveva essere pronto a dicembre 2007!!!
IANNOTTA che fa??? A parte criticare la conferma dell'incarico al "consulente" esterno - prof. arch. cavalier. di gran. croc. lup. mann. GAMBARDELLA che altro ha fatto?? Lo ha incalzato affinché consegni il lavoro? Ha avanzato proposte in merito? Ha messo all'ordine del giorno proposte alternative? Ci faccia sapere.. così lo rivotiamo!

"the ballbreacker"

Anonimo ballbreacker ha detto... 2 novembre 2009 15:40

yuhuuuu c'è nessuno??

La gente di Piedimonte aspetta risposte!!!

"the ballbreacker"

mattrama ha detto... 3 novembre 2009 23:39

gentile "the ballbreacker",
di norma non sono aduso a confrontarmi con anonimi. In ogni caso se Lei fosse presente ai Consigli Comunali saprebbe che il sottoscritto non è affatto allineato alla maggioranza e che, al momento del voto, si esprime autonomamente in piena coerenza con quello che è stato il programma che Piedimonte Democratica ha presentato a suo tempo ai cittadini. Il Regolamento del Consiglio Comunale non mi consente di aver un gruppo autonomo e certamente non ho mai preso in considerazione l'ipotesi di aggregarmi al gruppo del PDL. Venga ai Consigli Comunali e mi giudichi in base agli interventi e ai voti che esprime nel consesso in cui hanno voluto fossi presente dei nostri concittadini. Per intenderci: rispondo di quello che faccio io, non certo di quello che fa la maggioranza.
Emilio Iannotta

Anonimo ha detto... 14 aprile 2011 12:55

gentile "the ballbreacker",
visto che parla di decenza e coerenza, condite di cotanto "giustizialismo a senso unico", almeno non si nasconda dietro la maschera dell'anonimato!

Cerca nel blog

Contatta IDV Alto Casertano

scrivi a:
idvaltocasertano@yahoo.com

idvgiovanialtocasertano@yahoo.it

In rilievo

Etichette

Archivio blog

Calendario